SaggiID: 0204

Style over substance? The reception of Italian design in Greece

Gli scambi e le influenze transnazionali sono cruciali per la comprensione del design. Questo saggio tratta in particolare del modo in cui il design italiano è stato recepito in Grecia.

Nel dopoguerra il design italiano ha avuto una costante e potente influenza sul design greco. In particolare gli aspetti sensoriali ed emozionali del design italiano sono stati molto apprezzati e sfruttati per fini commerciali.

Tuttavia, questo scritto sostiene che il modo in cui il design italiano è stato recepito in Grecia è stato unilaterale e superficiale. Gli aspetti emozionali del design italiano hanno avuto un ruolo privilegiato e forse eccessivo, mentre i parametri di qualità della produzione, manifattura e le strategie a lungo termine sono state trascurate o ignorate. Questa situazione può essere considerata come un’occasione mancata per il design greco di imparare e beneficiare del panorama del design italiano.

Questo articolo è stato pubblicato in AIS/Design Storia e Ricerche, numero 2 ottobre 2013

Artemis Yagou

Artemis Yagou (PhD) is a Greek design historian and teacher, based in Munich, Germany. She lectures for MHMK Macromedia University for Media and Communication and for Globe Business College (both in Munich). Her book Fragile Innovation: Episodes in Greek Design History explores Greek modernisation from a design history perspective. Her research focuses primarily on the uses of nationalism in design, on design education, on the history of dress, and on design in the context of the history of technology. She is a member of the Editorial Advisory Board of The Design Journal.

I commenti sono chiusi.