ID:

Giorgio Casali Fotografo, Domus 1951-1983

iuav-sistema_bibliotecario

comuneDiVerona

con la collaborazione di
domus

mostra a cura di Angelo Maggi e Italo Zannier

inaugurazione
24 maggio 2013, ore 14
apertura
27 maggio > 14 giugno 2013
Archivio Progetti, Sala espositiva
Venezia, Dorsoduro 2196, Cotonificio
orario
lunedì > venerdì 9.30 > 13.30, giovedì 15 > 17.30
ingresso libero

Convegno
24 maggio 2013, ore 15
Auditorium
Venezia, Dorsoduro 2196, Cotonificio

introducono
Serena Maffioletti, Archivio Progetti
Erilde Terenzoni, Soprintendenza archivistica del Veneto

Interventi
Rosa Maria Camozzo: “L’archivio di Giorgio Casali”
Luigi Spinelli: “La storia di Domus dal 1950 al 1980 attraverso le foto di Casali”
Alberto Bassi: “All’origine del sistema-design in Italia”
Raimonda Riccini: “Editoria del design: la ricerca dell’immagine e l’invenzione degli oggetti”
Giulio Barazzetta: “Mangiarotti/Casali. Punti di vista intrecciati ”
Angelo Maggi: “Declinazioni fotografiche di Giorgio Casali”
Francesco Lopergolo: “Casali multimediale”
Italo Zannier: “Casali fotografo d’architettura e di design”

invito mostra CASALI

Giorgio Casali (1913 -1995) è una figura centrale nella storia della fotografia del Novecento. Dal 1951 fino alla metà degli anni Ottanta è il fotografo dei maggiori architetti e designer italiani; la sua prolungata collaborazione con la rivista internazionale Domus fa di lui un testimone privilegiato degli anni nei quali l’Italia viene percorsa da un fremito di rinnovamento destinato a cambiarla radicalmente in alcuni dei suoi aspetti più caratteristici. Questa mostra, allestita con i materiali conservati presso l’Archivio Progetti dell’Università Iuav diVenezia e corredata da un’approfondita lettura critica, si propone di comprendere e delineare per la prima volta la complessità della sua personalità artistica attraverso il racconto dell’architettura e del design italiano, di cui Casali ha lasciato una memorabile documentazione. È presentata una straordinaria scelta di immagini apparse su Domus: accanto alla spinta propulsiva della fotografia di architettura d’autore rivivono gli oggetti e i personaggi che hanno segnato la memoria collettiva di una generazione. Gli scatti fanno ripercorrere circa quarant’anni di storia dell’architettura e del design italiani, la cui fortuna nel mondo deve moltissimo alle fotografie firmate “foto Casali-Domus”.
La mostra è parte dell’evento organizzato dall’Università Iuav di Venezia, selezionato e finanziato all’interno della Call for events 2012-2013, con i Musei Civici di Verona e ha avuto il suo primo allestimento dal 15 febbraio al 5 maggio 2013 nella prestigiosa sede del Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri. Una parte di essa, dal 21 maggio all’8 settembre 2013, sarà esposta presso l’Estorick Collection of Italian Modern Art di Londra.

Evento inserito nel programma delle iniziative promosse da AAA-Italia per la III Giornata nazionale degli archivi di Architettura, 24 maggio 2013, in collaborazione con la Direzione Generale per gli Archivi e la Direzione Generale per il Paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee.

Questo articolo è stato pubblicato in news

Daniele Savasta

Dottorando in Scienze del Design all’Università Iuav di Venezia. Ha conseguito le due lauree, di primo e secondo livello, in design all’Università di Palermo e all’Iuav. Conduce principalmente ricerche sul comportamento de e tra le persone nello spazio reale e virtuale e nei loro interstizi.
Ha tenuto workshop presso l’Izmir University of Economics e l’Iuav ed è stato assistente in numerosi corsi di progettazione presso l’Iuav, il Politecnico di Milano e l’Università di Palermo.

I commenti sono chiusi.