ID:

D17. Fotografie Da Re dall’archivio della Fondazione Dalmine

Dal 13 settembre al 24 novembre 2013 al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano sono esposte 140 immagini fra le innumerevoli realizzate tra gli anni Venti e gli anni Ottanta dallo storico studio bergamasco dei fotografi Da Re. Gli scatti mostrano uno spaccato singolare della ricchezza e della forza delle immagini d’industria, tra foto di prodotti, processi, macchinari, persone attività e spazi industriali.

La mostra nasce dalla collaborazione fra la Fondazione Dalmine – impegnata dal 1999 nella valorizzazione dell’archivio storico di TenarisDalmine e nella promozione della memoria e della cultura industriale –, la GAMeC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo) ai cui direttori Giacinto Di Pietrantonio e M. Cristina Rodeschini si deve la curatela, e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.

Con l’intento di promuovere e approfondire la cultura industriale, è previsto per il 30 ottobre il workshop Fotografi in Archivio: patrimonio dell’industria e del lavoro, organizzato dalla Fondazione Dalmine, la Fondazione ISEC e il Museo, con il patrocinio di Museimpresa – Associazione italiana dei musei e degli archivi d’impresa e dell’ANAI Lombardia – Associazione nazionale archivistica italiana.

www.museoscienza.org
www.fondazione.dalmine.it
www.gamec.it

Questo articolo è stato pubblicato in news

Giulia Ciliberto

Giulia Ciliberto, nata a Napoli nel 1984, è una progettista e ricercatrice italiana operante principalmente nell’ambito del visual design orientato alla comunicazione, al web e all’editoria. Nel 2012 ha conseguito il diploma di laurea magistrale in Comunicazioni Visive e Multimediali presso l’Università Iuav di Venezia, ateneo dove sta attualmente svolgendo il dottorato di ricerca in Architettura, Città e Design, curriculum Scienze del Design. Il progetto di tesi, inerente alla pedagogia dei fondamenti del design della comunicazione, è supportato dal regolare svolgimento di attività di tutoraggio e assistenza alla didattica nel medesimo campo disciplinare. Dal 2012 collabora con l’Associazione Italiana degli Storici del Design nel ruolo di redattrice della rivista AIS/Design: Storia e Ricerche, e dal 2014 con il Prato Publishing House (PD) in qualità di direttrice della rivista Progetto Re-Cycle.

I commenti sono chiusi.