ID:

D17. Fotografie Da Re dall’archivio della Fondazione Dalmine

This article is available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Dal 13 settembre al 24 novembre 2013 al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano sono esposte 140 immagini fra le innumerevoli realizzate tra gli anni Venti e gli anni Ottanta dallo storico studio bergamasco dei fotografi Da Re. Gli scatti mostrano uno spaccato singolare della ricchezza e della forza delle immagini d’industria, tra foto di prodotti, processi, macchinari, persone attività e spazi industriali.

La mostra nasce dalla collaborazione fra la Fondazione Dalmine – impegnata dal 1999 nella valorizzazione dell’archivio storico di TenarisDalmine e nella promozione della memoria e della cultura industriale –, la GAMeC (Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo) ai cui direttori Giacinto Di Pietrantonio e M. Cristina Rodeschini si deve la curatela, e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.

Con l’intento di promuovere e approfondire la cultura industriale, è previsto per il 30 ottobre il workshop Fotografi in Archivio: patrimonio dell’industria e del lavoro, organizzato dalla Fondazione Dalmine, la Fondazione ISEC e il Museo, con il patrocinio di Museimpresa – Associazione italiana dei musei e degli archivi d’impresa e dell’ANAI Lombardia – Associazione nazionale archivistica italiana.

www.museoscienza.org
www.fondazione.dalmine.it
www.gamec.it

Questo articolo è stato pubblicato in news

Giulia Ciliberto

Giulia Ciliberto, born in Naples in 1984, is an Italian designer and researcher, operating mainly in the field of visual design for communication, web and publishing. In 2012, she received her Master’s Degree in Visual and Multimedia Communications from the Iuav University of Venice, where she is currently pursuing a PhD in Architecture, City and Design, in the Design Sciences curriculum. The research project, which concerns the pedagogy of communication design fundamentals, is supported by her regular involvement as a tutor and teaching assistant in the same disciplinary area. Since 2012, she has collaborated with the Italian Association of Design Historians (AIS/Design) on the editorial committee of AIS/Design: History and Research magazine, and since 2014 she has worked with Il Prato Publishing House (Padua, IT), as the director of Progetto Re-Cycle magazine.

Comments are closed.