Warning: Parameter 2 to qtranxf_postsFilter() expected to be a reference, value given in /web/htdocs/www.aisdesign.org/home/aisd/wp-includes/class-wp-hook.php on line 286

RicercheID: 0405

Fratelli Guzzini’s approach to materials

This paper focuses on the experience of an Italian company, Guzzini, an historical and authoritative example of Italian design, which linked its history and image particularly to the use of a material, PMMA.
The aim of this research is that of unveiling an unprecedented history of materic research that saw the substitution of a natural material, as horn with a synthetic material, using it as a “surrogate” in terms both of technical qualities and expressive-functional one, both being fundamental for the project.
With reference to the evolution of the productive system, the idea was that of highlighting how this company was able to enhance properties and quality, which were subsequently recognised as distinctive of the synthetic material.


 

Questo articolo è stato pubblicato in AIS/Design Storia e Ricerche, numero 4 novembre 2014

Valentina Rognoli

Valentina Rognoli è ricercatore presso il Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica “G. Natta”, dove svolge attività di ricerca nel campo dei materiali e del design. Insegna presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Dopo due anni nello studio di Enzo Mari, nel 2000 ha iniziato la sua attività accademica focalizzandosi sui materiali e la loro dimensione espressivo-sensoriale. Nell’ultimo anno ha contribuito alla definizione dei concetti di materials experience e tinkering with materials. I temi di ricerca attuali riguardano i materiali e il loro rapporto con l’esperienza degli utenti, l’educazione, le tecnologie additive, la sostenibilità, il DIY, l’imperfezione e la riparazione. Ha pubblicato libri e articoli importanti nel campo dei materiali e del design e ha consolidate relazioni internazionali.

Carlo Santulli

Carlo Santulli è professore associato nella Scuola di Architettura e Design dell’Università di Camerino. È un esperto riconosciuto nella caratterizzazione meccanica e ad impatto e nel controllo non distruttivo dei compositi a matrice polimerica, nelle fibre naturali e nei materiali sostenibili, nella biomimetica. Negli ultimi 25 anni ha svolto ricerca presso Università di Roma – La Sapienza, Centro Comune di Ricerca – Ispra, University of Liverpool, University of Nottingham, University of Reading, ed è stato anche visitatore scientifico presso Katholieke Universiteit Leuven e presso l’École des Mines de Saint-Étienne. Nel 2006 è stato nominato professore associato nell’Università di Roma – La Sapienza. Dal 2008 al 2010 è anche stato professore a contratto presso il corso di Design Industriale della Seconda Università di Napoli, insegnando vari moduli sulla sostenibilità dei materiali. Ha numerose collaborazioni in tutto il mondo e ha pubblicato oltre 180 titoli, tra articoli su rivista e memorie per conferenze, e due libri.

Comments are closed.